Il mese di febbraio può essere parecchio interessante per l’attività di semina del nostro orto. Oggi si parla di pomodori.

Sapevi che questo ortaggio tanto utilizzato nella produzione alimentare va seminato proprio in pieno inverno? É possibile iniziare la semina a partire dall’ultima settimana di gennaio, fino alla prima di marzo.
Vediamo più nel dettaglio tutte le informazioni indispensabili per far sì da poter raccogliere i migliori frutti possibili.

Preparare il terreno

La vangatura resta il miglior metodo per preparare il terreno, dunque utilizzate la zappa per rompere zolle e radici selvatiche. Sarà utile servirsi di un rastrello di ferro per eliminare possibili sassi d’intralcio alla coltivazione.

preparazione terreno pomodori

Due tipi di semina

Il seme del pomodoro è piuttosto piccolo, considerate che per ogni grammo se ne trovano quasi fino a trecento!
Distinguiamo due tipologie di semi:

Preparate un letto di semina fine, livellato, interrate i semi ad una profondità di circa mezzo centimetro. Questa tipologia di semina è indicata solo se le condizioni climatiche sono abbastanza miti, condizione che accomuna principalmente l’Italia meridionale e le coste. Se invece abitate in una zona piuttosto fredda che non tende a scaldarsi neanche lungo il mese di marzo, il prossimo metodo è ciò che fa per voi.

cascata pomodori

In questo caso potete evitare di attenervi alle indicazioni per la semina che vi abbiamo suggerito prima.

  1. Bagnate il semenzaio prima della semina e nei giorni seguenti, con regolarità.
  2. Riempite i contenitori con terriccio adatto alla semina e arricchitelo di humus.
  3. Inserite il seme sulla superficie e coprite con una spolverata di terra.

coltivazione pomodori

Cosa non sbagliare mai

La semina dei pomodori, come abbiamo già precisato, va effettuata in pieno inverno se e solo se le temperature non sono troppo rigide tali da comprometterne la crescita. Dato che il nostro obiettivo è fare in modo che né i semi né le piantine patiscano il freddo potrebbe essere opportuno far slittare l’attività di semina ad aprile, o a maggio. Ricordate che la temperatura ideale va dai 12° ai 20° gradi.

Quali ortaggi seminerete nel vostro orto, e quali tipologie di semina avete scelto? Condividete la vostra idea nei commenti. Buona semina!

Need Help? Chat with us